Tasi: come fare il calcolo e pagamento

Di seguito, un piccolo riassunto sulle cose minime indispensabili da sapere sulla Tasi, la nuova tassa sulla casa.

Innanzitutto bisogna vedere se la casa che avete è in uno dei comuni italiani che hanno deciso di farla pagare entro i normali termini, cioè entro il 16 Giugno.

Se dunque fate parte di quei 2.181 comuni italiani che non hanno rinviato la Tasi a settembre, allora dovete darvi da fare ( Cerca se nel Tuo comune si deve già pagare la Tasi QUI).

Come si calcola la Tasi:

Tasi: come fare il calcolo e pagamento

Innanzitutto dovete conoscere la rendita Catastale della Vostra abitazione, e se non la conoscete potete sempre contattare tramite internet o andare presso la Vostra Agenzia del territorio e provvedere a farvi dare la visura catastale nella quale c'è appunto anche la rendita catastale; questa va rivalutata del 5%.

La somma va moltiplicata per il coefficente.
Per le case e le loro pertinenze (box auto, cantine, soffitte, magazzini e tettoie) il coefficiente è 160. Per gli immobili diversi dalle abitazioni, invece, i moltiplicatori da applicare sono:

  • 80 per uffici (A/10) e banche (D/5);
  • 55 per i negozi (categoria C/1);
  • 65 per gli immobili strumentali (categorie da D/1 a D/10).

Ci siamo: ora questa cifra serve per calcolare la Tasi, in base all'aliquota che ogni comune ha adottato; una volta fatta la moltiplicazione, avremmo l'imposta annua sulla casa.
A questa imposta annua va sottratta l'eventuale detrazione decisa dal Comune.
Attenzione: se siete possessori da poco dell'abitazione, visto che il calcolo va fatto in base al tempo in cui ci avete abitato, va anche arrotondato ai 15 giorni ( ad es.: se ci avete abitato dal 14 del mese , il mese va calcolato per intero).

Il Pagamento della Tasi 

può avvenire tramite bollettino postale o in Banca tramite modulo F24, e se lo fate con l' F-24 i codici da inserire nella descrizione sono:

  • - 3958 per l'abitazione principale;
  • - 3959 per i fabbricati rurali strumentali;
  • - 3960 per le aree fabbricabili;
  • - 3961 per gli altri fabbricati

Commenti

  1. La soluzione potrebbe essere semplicissima: spostare direttamente ai comuni questa tassa, che si potrebbe chiamare TASSA COMUNALE, in cui è compresa la tassa per la / le case, tassa sui rifiuti, tassa sulla luce nelle strade e manutenzione delle strade. Loro la calcolano e ti mandano un bollettino da pagare, se hai molte case in molti comuni ti arrivano molti bollettini, stop. Non ci sarebbero più nemmeno i vari trsferimenti di soldi da stato a comuni che tanto spaventano i nostri amministratori locali e i comuni starebbero più attenti a quello che spendono i cittadini li potrebbero controllare più da vicino

    RispondiElimina

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.