Prezzo Bollette Luce e Gas per questo Inverno

Ormai l'incidenza dei costi delle bollette dell'energia, cioè la bolletta del gas e la bolletta della luce sono tra le spese più importanti nell'economia di una famiglia.
Se é vero che gran parte dei costi della bolletta ricade sotto la Nostra responsabilità, come quella di scegliere la caldaia più economica, provare ad affidarsi all'energia solare o le nuove stufe a pellet, o magari scegliere tra le offerte contratti luce e gas più convenienti, é pur vero che il costo base della corrente elettrica e del gas incidono sulla Nostra spesa media annuale di energia.
  • Per l'inverno 2014 sono previsti importanti aumenti di prezzo di luce e gas, nonostante ci siano condizioni per diminuirlo


Prezzo Bollette luce e gas per questo inverno

Prezzo Bollette Luce e Gas, novità:

  1. Costo elettricità + 1,7%
  2. Costo gas            + 5,4%

Sono queste le tristi novità per gli utenti italiani per questo inverno alle porte. 

  • Per la verità, bisogna dire che il gas negli ultimi mesi era sceso di qualcosa e aveva fatto risparmiare ( ad una famiglia media) circa 54 euro nel 2014.
  • Ovviamente questo piccolo risparmio se ne andrà con questo secco aumento, che come dicono tutti é dovuto alle sanzioni che la Russia ha messo all'Italia in quanto Noi come stato ed insieme alla Unione Europea abbiamo appoggiato la rivoluzione in quella che era un ex Stato della Russia: l'Ucraina.
  • Le Nostre velleitaria passioni rivoluzionarie ci costeranno non poco, insomma.

Quello che però non tutti hanno detto, é che invece il costo dell'energia sarebbe dovuto diminuire in questi ultimi anni, cosa avvenuta solo nelle fantasie dei consumatori.

  • Il costo delle bollette si sarebbe dovuto alleggerire, perché in Italia si usano sempre più fonti rinnovabili di energia.
  • Bisogna dire che in questo stiamo eccellendo a livello europeo e mondiale, principalmente grazie al fotovoltaico, ma sopratutto per il largo uso che stiamo facendo delle stufe a pellet, infatti l'Italia é uno dei primi paesi al mondo sia a livello di consumatori che di costruttori di stufe a pellet. 
  • La produzione di energia da eolico e fotovoltaico hanno fatto crollare in questi mesi il prezzo in Borsa, ma il prezzo all'utente finale é rimasto tale o è aumentato.
  • Per questo , alcune associazioni di consumatori, insieme all'onorevole Gianni Girotto del M5S, hanno proposto una conferenza stampa sul tema ( ma si spera propongano delle interrogazioni parlamentari su questi che sono - di fatto - delle manipolazioni di mercato
  • Tra il PUN media dei prezzi sul mercato spot del giorno prima (MGP), e il PE  mix di acquisto dell'Acquirente Unico (AU) che compra l'energia per conto dei clienti del mercato tutelato, un certo scostamento di prezzo c'è sempre stato, ma dal 2009 in poi, la differenza è cresciuta in maniera anomala, impedendo all'effetto calmierante delle rinnovabili sul PUN di arrivare in bolletta. Dove vanno a finire quei circa 20 euro a MWh?
  • Oltre a questo ci sarebbe da parlare del costo della benzina. Mesi fa, che il petrolio costava 120 dollari al barile costava di meno di oggi, che è a 80 dollari al barile, ma di questo ce ne occuperemo in un altro post.

Commenti