Petrolio in calo: salverà l'economia italiana?

Ieri mattina, quando sono andato a mettere benzina l'ho pagata meno di 1,4 euro al litro. Il calo del prezzo del petrolio salverà l'economia italiana, mi sono chiesto?
Facendo un ragionamento semplicistico sì: il calo del prezzo del petrolio aiuterà la Nostra economia, se è vero che mette in crisi paesi produttori quali la Russia ed il Venezuela in difficoltà, ( avevano fatto i conti che il prezzo del barile medio sarebbe stato di 100 e 105 dollari rispettivamente) , visto che l'Italia deve comprare il petrolio che non ha, per poter far funzionare le proprie macchine, per costruire cose, ma è tutto così semplice e lineare?
Non proprio, ecco cosa dicono alcuni analisti finanziari:
Il petrolio é sceso fino ai 50 dollari al barile attuali, perché l'Arabia Saudita , primo paese produttore, ne sta producendo tantissimo, per riuscire a combattere il nuovo petrolio estratto da rocce, di provenzienza Nord americana, che però ha un costo di estrazione di circa 65 $ al barile.
  • Come guadagnare col Petrolio
  • Rockefeller dice addio al Petrolio (... e ora sappiamo perché)


Petrolio in calo: salverà l'economia italiana?
Se é vero che il calo del prezzo del petrolio potrà aiutare la Nostra bilancia commerciale, é pur vero che ci sono aziende italiane legate proprio alla produzione ed alla lavorazione di petrolio che stanno perdendo molti punti sul listino delle borse, come ENI (-15%) in poche settimane.
Ormai l'economia mondiale, non è più basata sull'industria, ma sulla finanza.
Il calo del prezzo del petrolio non piace alle borse; non solo ci sono aziende come quelle petrolifere che stanno subendo dei contraccolpi con le loro azioni, ma ci sono anche gli investitori che, spaventati dalle perdite o dai mancatgi guadagni , rivendono le proprie azioni, che spostano i propri investimenti in altro tipo di azioni o, come storicamente accade in beni più tangibili quali l'oro fisico o il mercato immobiliare.
Sì, perché il petrolio rimane la materia prima più scambiata del mondo, più importante del mondo a livello finanziario e la materia prima più importante del mondo a livello strategico.
Le varie considerazioni che abbiamo potuto leggere di molti operatori finanziari però, non sono univoche.
Come al solito , l'economia non è una scienza esatta ed ognuno interpreta quello che accade come più gli conviene.
Secondo il Nostro modesto parere, anche se non sarà il prezzo del petrolio più basso a far ripartire la Nostra economia, questo ci aiuterà non poco in questo periodo di deflazione, ma fincheé non si faranno dei tagli sostanziali alla spesa pubblica in modo da poter abbassare le tasse, che comporterebbe una minore spesa per le aziende e cittadini, quindi una ripresa dei consumi e di conseguenza una ripresa economica, il calo del prezzo della benzina, magari il calo del prezzo delle bollette della luce e del gas ci aiuteranno, ma non in modo sostanziale.

Commenti

Leggi Anche

Come Guadagnare con le Lire Vecchie: quanto valgono le monete

Come passare alla Postepay Evolution dalla vecchia Postepay

Fibra Ottica TIM conviene o no? Opinioni, recensione

Come avere internet gratis a casa o su cellulare

Come avere il sedere più bello del mondo, i segreti del fitness di Jen Selter

Vodafone Super Fibra Opinioni. Conviene passare alla fibra ottica?

Investire 50 euro al mese in modo sicuro e redditizio

Tuttofibra TIM: prezzo conveniente o no?

Come controllare copertura Ultra Banda Larga - fibra ottica

Prezzo Bollette Luce e Gas per questo Inverno