Obama appoggia Tsipras: vola la Borsa finanziaria di Atene

E' bastata una parolina buona da parte dello Zio Sam, in arte Barak Obama, per fermare la spirale negativa in cui si era cacciata la Borsa finanziaria di Atene e l'economia greca.

Anche oggi, dopo altre battute negative,  la Borsa di Atene era partita con un pesantissimo - 4%, poi nella giornata sono arrivate nuove e buone notizie , come quella dal G20.
Un importante funzionario del tesoro americano, ha detto ai giornalisti che l'Europa non deve prendersela con l'economia greca, un piccolo stato che ha un'economia quanto quella dell'Emila Romagna ( per intendersi) e che le 2 parti devono assolutamente mettersi a tavolino e con calma venirsi incontro.
Ecco che la Borsa di Atene ha chiuso poco fa a +8%, un rimbalzo che magari domani in molti diranno che é tecnico, ma dalle notizie che arrivano sembra più che altro politico.

Obama appoggia Tsipras: vola la Borsa di Atene

Il programma economico di Tsipras é ambizioso , e si sta scontrando con la cruda realtà degli accordi stipulati con la UE.

  • Si tratta di debiti che la Grecia ha con tutta europa ( 40 miliardi solo con l'Italia) e che comunque Tsipras ha assicurato che vuol pagare, ma a suo modo, cioè cercando di aiutare la propria asfittica economia cercando di ritardare i pagamenti, in modo da poter aiutare con iniziative anche rivoluzionarie l'economia greca.
  • Chi é rimasto come un sasso dal diktat americano, é il Ministro dell'economia tedesco, il quale proprio stamattina al G20 aveva detto che é un errore concedere alla Grecia 6 mesi di proroga sui debiti.
Questa dell'economia greca, è una vicenda molto interessante anche per Noi italiani.

La Grecia la possiamo definire una piccola Italia, con 1/6 degli abitanti, ma che ha le stesse identiche caratteristiche culturali italiane. 

  • La Grecia ha una diffusa mentalità clientelare, i politici greci per anni hanno fatto politica pensando solo a se stessi e ad intascar soldi e voti, fregandosene dei cittadini, il livello di corruzione é più o meno quello italiano. Se Noi siamo il paese della DOLCE VITA, i Nostri cugini grèci non sono da meno.
  • Per questo, quello che sta accadendo in Grecia, cioè cambiare totalmente rotta, verso una vera politica sociale, onesta e che pensa al bene dei cittadini,  potrebbe accadere da Noi in Italia.
Sognamo? Forse...

Commenti