Trovare lavoro grazie a Tatuaggi e Piercing

Chiudono le librerie ed aprono negozi artigianali dove si possono fare tatuaggi e piercing.

E' questo il trend in continua crescita nel Nostro paese.
D'altronde, in una nazione con il 40% di analfabetismo funzionale, non ci si poteva aspettare che biblioteche, librerie e neppure giornalai fossero i modi giusti per fare soldi.
Ma veniamo ai giovani, o ai meno giovani: fare il tatuatore è diventata un'opportunità di lavoro ormai, ma imparare a fare tatuaggi non é così semplice.
Innanzitutto ci vuole la pratica.
Sì, perché è con la pratica che si potrà ottenere quella tecnica necessaria per riuscire a fare tatuaggi complicati.
Stessa cosa dicasi per i piercing, che sono un'altro modo per segnare il corpo, in modo da potersi distinguere dalla massa.
Il piercing ora è sempre più ricercato, fatto in posti sempre più strani.

Fare tatuaggi e piercing: l'unico modo di lavorare in Italia
Tatuaggi tribali
Quindi ricapitoliamo: ecco i requisiti minimi indispensabili per diventare un buon tatuatore o un buon piercer:

  • Avere un senso artistico.
  • Molta pratica.
  • Aver frequentato un Corso Igienico Sanitario che sono organizzati dalle ASL regionali.

Veniamo subito alle dolenti note, cioé ai Corsi Asl per tatuatori: qui dipende da regione a regione, ma si tratta di CORSI A PAGAMENTO nella maggior parte dei casi, corsi di un minimo di 600 ore dove si spiegano le varie malattie della pelle, come riconoscerle, come evitarle, come sterilizzare uno strumento di lavoro...

  • Un corso prettamente medico quindi, ma che non Vi insegnerà certo a fare tatuaggi oppure a fare dei piercing: stiamo parlando di corsi che - come ricorda il titolo che si prende dopo averli frequentati - si rivolgono all'igiene.
  • Resta il vecchio metodo degli artigiani: farsi assumere da un laboratorio di tatuatori per un periodo di tempo indeterminato, in modo da fare pratica come apprendista, per poi passare ad essere dei tatuatori veri e propri, e potrete aprire un Vostro laboratorio.
  • Non Vi dimenticate che il passaparola in questo tipo di affari é determinante, più che qualsiasi altro tipo di pubblicità.
Fonte  Economia Italia 

Commenti