Pensioni italiani: due su tre percepiscono 750 euro al mese

Pensioni italiani: due su tre percepiscono 750 euro al mese
A partire dal primo gennaio 2016, gli assegni pensionistici con l’esclusione dei dipendenti pubblici (ex-Enpals) sono stati oltre 18 milioni, in base all’Osservatorio Statistico si è appurato che due italiani su tre percepiscono 750 euro al mese, tra cui ben il 51% è di natura assistenziale. 

I dati sono stati rilevati come abbiamo detto dall'Osservatorio Statistico pubblicato sul sito dell'istituto di previdenza: su 18.136.850, ben 14.299.048 sono di natura previdenziale, ossia arrivano direttamente dal versamento di contributi previdenziali, mentre i restanti 3.837.802 derivano da indennità di accompagnamento,invalidità civili e altro.


Nel 2015 le pensioni pagate  sono state 196,8 miliardi di euro

L'anno scorso, l'ammontare complessivo per le pensioni è stato di 196,8 miliardi di euro, di cui oltre 171 miliardi portati dalle gestioni previdenziali, un fondo pensioni a carico per il 51% dai dipendenti privati, che gestisce il 61,8% dei totali dei pagamenti e il 49,2% delle pensioni, mentre quelli delle lavoratori autonomi sostengono il 27,2% delle pensioni. Sempre nel 2015 sono state erogate 1.120.638 nuove prestazioni, con 51% di natura assistenziale. Le cosiddette prestazioni previdenziali sono formate dal 66,1% da pensioni di vecchiaia, assieme a quelle anticipate e di anzianità. Il 7,4%  costituiscono assegni pensionistici, di cui il 48,8% erogate a maschi. Un altro dato importante è quello che le regioni del nord della penisola usufruiscano del maggior numero di prestazioni pensionistiche: 48,1% al nord con  il 54,9% delle somme messe a disposizione da inizio anno, 19,2% al Centro e il 30,5% al Sud e Isole, di cui è riservato il 24,7%  dell'ammontare totale.

Età media pensionati italiani 73,6 anni

Da rilevare che l'età media dei pensionati italiani è di 73,6 anni con 71 anni gli uomini e 75,5 le donne, purtroppo questa tendenza è in aumento, nel senso che dal 2010 a oggi si è passati dai 62,9 ai 65,4 (pensione vecchiaia) e da 59,1 anni a 60,6 per quella di anzianità. Poi il 63,4% delle pensioni ha un importo che non arriva a 750 euro al mese, la categoria più colpite, quella delle donne che raggiunge il 78,2%.

Commenti