Busta paga com'è, come leggerla

La maggior parte delle persone si trova, prima o dopo, a dover fare i conti con la busta paga, sia che si tratti di lavoratori che la percepiscono, che in caso di datori di lavoro che la emettono.
Nonostante sia abbastanza ovvio che, da un punto di vista effettivo, si tratti del pagamento (generalmente a cadenza mensile) frutto di un operato presso qualsiasi azienda, cos'è tecnicamente una busta paga?
Cerchiamo dunque di fare chiarezza riguardo alle numerose voci che compongono il classico cedolino, che riassume sia l'ammontare che i diversi parametri che vedremo di seguito.

Elenco delle voci presenti nella busta paga

Ogni cedolino di paga deve contenere obbligatoriamente le seguenti voci:
  • Dati anagrafici del datore di lavoro
  • Dati del dipendente (nome, cognome, qualifica)
  • Periodo di riferimento
  • Elementi fissi di retribuzione
  • Variabili
  • Trattenute fiscali
  • Trattenute previdenziali
Va specificato che per trattenute fiscali e previdenziali si intendono le normali imposte da versare allo Stato (fiscali) e l'ammontare che costituisce il contributo INPS (previdenziali)

Specifiche sugli elementi fissi di retribuzione

Ogni busta paga contiene voci standard che specificano la retribuzione, come il Minimo contrattuale (che rappresenta il minimo sindacale previsto dal Contratto Nazionale, sempre in funzione del livello di riferimento), la Contingenza (l'effettivo elemento distintivo che va ad integrazione, secondo i contratti di riferimento), lo Scatto d'anzianità (se previsto dal proprio CCNL, e può essere concesso ogni 2, 3 o 4 anni sempre - chiaramente - presso la stessa ditta), i SuperMinimi (nient'altro che aumenti di contribuzione, discrezionali da parte dell'azienda e motivabili sulla base di ruolo, capacità, carriera, ma anche eventuali accordi tra sindacati e datori di lavoro etc).
Busta paga com'è, come leggerla

Ulteriori voci della busta paga

Esistono altri parametri inseribili nella busta paga, la cui specifica nel documento tuttavia non rappresenta un obbligo di legge, come per esempio la tredicesima, le ferie, eventuali straordinari, indennità, permessi, congedo matrimoniale, malattia, infortuni etc.

Si raccomanda di conservare sempre una copia del documento relativo alla busta paga di ogni mensilità, poiché potrebbe rivelarsi utile in diverse situazioni, non ultima la richiesta di eventuali prestiti o finanziamenti a vario titolo. Per tutte le informazioni a riguardo, si consiglia di visionare le numerose notizie e i dettagli utili sul tema dei prestiti su Toprestito, sul quale è possibile vagliare le migliori disponibilità nel panorama online attuale.

Commenti

Leggi Anche

Come Guadagnare con le Lire Vecchie: quanto valgono le monete

Come passare alla Postepay Evolution dalla vecchia Postepay

Vodafone Super Fibra Opinioni. Conviene passare alla fibra ottica?

Blocco salari pubblico impiego: quanto sarà l'aumento degli stipendi

Fibra Ottica TIM conviene o no? Opinioni, recensione

Come avere il sedere più bello del mondo, i segreti del fitness di Jen Selter

Tuttofibra TIM: prezzo conveniente o no?

Come avere internet gratis a casa o su cellulare

La Città più fredda del Mondo

Come controllare copertura Ultra Banda Larga - fibra ottica