Caratteristiche da considerare quando si acquista uno schermo per proiettore

Fino a qualche anno fa il sistema di proiezione su schermo era considerato un lusso per i pochi appassionati che potevano permetterselo, ad oggi però è possibile acquistare sistemi di proiezioni di alta qualità o riuscire a ricreare il proprio schermo per proiezioni in autonomia.
Come sempre il fai da te consente di risparmiare notevolmente sull’acquisto di uno schermo per proiezioni, senza tralasciare però la qualità dell’immagine. Prima di costruire il proprio schermo di proiezione è necessario tenere in considerazione alcuni accorgimenti, dalla scelta dei materiali alla dimensione e altezza dello schermo, fattori che influenzano decisamente la qualità dell’immagine.

Ma quanti e quali tipologie di schermi da proiezioni esistono?

In commercio esistono molti modelli di teli per la proiezione, che possono essere scelti in base alle proprie esigenze, modelli con o senza cornice che possono migliorarne il contrasto, o che possono essere fissi evitando la formazione delle odiose pieghe che creano una distorsione dell’immagine.
Chi non ha voglia di cimentarsi nella realizzazione di uno schermo di proiezione fai da te può rivolgersi ai negozi specializzati presso i quali è possibile scegliere tra una vasta gamma di schermi per la proiezione: dallo schermo a parete, allo schermo manuale e lo schermo motorizzato.

Caratteristiche da considerare quando si acquista uno schermo per proiettore

Ma quali sono le caratteristiche e le differenze?
Lo schermo a parete è una delle migliori scelte sia riguardo l’alta definizione utilizzata che per la qualità d’immagine. Lo schermo a parete come indica il nome è una struttura fissa, solitamente la cornice è di colore nero, per aumentare il contrasto e favorire una migliore visione delle immagini. Sicuramente tale dispositivo non è indicato per la proiezione nelle case piccole, oltre ai prezzi che sono decisamente elevati.
Lo schermo di tipo manuale invece è il dispositivo più economico presente in commercio, oltre a tale vantaggio motivo per il quale è uno dei più diffusi, esistono però svariati svantaggi, relativi soprattutto all’usura del telo specie se regolato in basso da maniglia o corda. Ulteriore dispositivo presente in commercio è invece lo schermo motorizzato, il cui vantaggio principale è proprio la tensione dello schermo in qualsiasi momento, evitando così la fastidiosa presenza di pieghe. Inoltre, essendo un dispositivo telecomandato risulta sicuramente più semplice da utilizzare, motivo per il quale anche tale dispositivo è decisamente meno economico rispetto al manuale.
Prima di effettuare un acquisto dello schermo da proiezione è necessario lasciarsi consigliare dai più esperti, tra le prime regole è indispensabile scegliere un telo  videoproiettore con una base larga almeno circa 2 volte la distanza di visione, in modo tale che gli spettatori non affatichino la vista durante la proiezione.

Commenti